OJOS DE MAR
BIOGRAFIA DEI CONFINI

RESIDENZA DI VIDEODANZA
dal 16 al 19 ottobre al Celacanto

L'associazione Flor Menudita, diretta e rappresentata da Chiara Zilli presenta una residenza poetica performativa di VIDEODANZA, aperta a tutti!

Quattro giorni di sperimentazione e creazione collettiva di videodanza per la ricerca e produzione di materiale artistico visuale, performativo e multimediale.

Il materiale video prodotto durante i giorni di residenza, verrà proiettato al secondo Festival Internazionle Proyecto Corporalidad Expandida di Buenos Aires, che diffonde e promuove il linguaggio del corpo nelle sue differenti espressioni artistiche, prendendo come campo di ricerca il corpo nel suo contesto attraverso lo sguardo della videocamera.

Per leggere il programma della residenza, per prenotazioni ed informazioni visitate il sito www.ojosdemar.com
ISCRIZIONE ENTRO E NON OLTRE IL 1° OTTOBRE

DIRIGONO

Ladys González

Videomeker e docente di Espressione Corporea, ricercatrice del linguaggio del movimento. Laureata in Artes Combinadas presso l’Unoversità Nazionale di Buenos Aires (Uba). Docente universitaria di 
 Espressione Corporea presso l’Universtià Nazionale delle Arti (UNA).
Si specializza in VideoDanza sociale e comunitaria, coordina residenze artistiche e performative di videodanza, coordina seminari di VideoDanza Sociale presso le comunità indigene della Provincia del Chaco, Argentina.

Fondatrice e co-direttrice del Progetto Corporalidad Expandida (CE), Festival Cinematografico che riunisce seminari di videodanza sociale e produzioni audiovisive aventi come tema principale la corporeità e il linguaggio del movimento.

https://lenguajemovimiento.blogspot.com.ar/

E...

Chiara Zilli

Danzatrice, videomaker, insegnante di danza diplomata presso la S.P.I.D (Scuola Professionale Italiana Danza) di Milano.

Dal 2010 intraprende un percorso personale volto alla ricerca della dimensione più umana e guaritrice del movimento e della danza attraverso esperienze come il programma Sat, Seeker After Truth di Claudio Naranjo (enneagramma della personalità), lo studio della danza persiana con la danzatrice e coreografa israeliana Miriam Peretz, della tecnica contemporanea con Giorgia Maddamma.

Nel 2014 realizza Io Voglio le Ali Bianche, documentario incentrato sulla relazione tra vita e arte, in concorso al SalinaDoc Fest 2014 e presentato al Festival del Cinema Europeo 2015.

Nel 2016 riceve in co-creazione il bando di residenza artistica del festival BIDE (Barcelona International Dance Exchange), dando vita a Remix, presentato nell’ambito del GrecFestival presso La Caldera di Barcellona a luglio 2016.

Attualmente si sta specializzando nella conduzione di processi corporali integrativi presso il centro Alas, Artes en Movimiento di Barcellona, diretto dal coreografo e terapeuta Andres Waksman, nel percorso Posgrado Cuerpo y Arte.