• La forza dell’esempio e la sua carica rivoluzionaria

    Al Celacanto si parla e si pratica bellezza. Apparecchiare e allestire lo spazio è un esercizio utile per la cura del dettaglio. Bravi Antonio, Raffaella e Gianluigi e tutta la squadra della falegnameria del riuso. Per la cena del benvenuto si prenotano a tavola altre associazioni: segno che i nostri ospiti erano attesi non solo da noi.  Felici di incontrare l’associazione Diritti A sud, Agnese, Alberto, Lara e il nostro ammiraglio Carlo Mirabello. Di loro si è parlato, lo ha fatto Tiziana con la sua inchiesta sul caporalato per Telerama, lo ha fatto Angela, Andrea, Elisa, Nunzia e Juliet con “tutti nello stesso piatto” una rassegna di video-documentari intorno al cibo che mangiamo. Fu questa la felice occasione. D loro, ci colpì tantissimo la storia e quella strana  luce negli occhi. Quella sera, ci lasciammo all’uscita del cinema, con la promessa di rivederci. E così è stato.

     

  • Un bell’esempio! Da trasmettere e comunicare

    A rappresentare la realtà dell’Orto dei Turat è Mino accompagnato da Domenico, l’anima artistica del gruppo. Non vedevamo Mino dai tempi della rinascita dopo il distruttivo incendio ai danni dei Tur’at. Verso i protagonisti di questa buona pratica sul territorio di Ugento, sin dai suoi esordi, abbiamo manifestato un senso di solidarietà e un grande apprezzamento.